senza Pantone

“Passaggi” / Giovanni Rossato

Vita senza inganni né trabocchetti? La vita in sé ne è già satura; in essa la forza del malinteso mi spinge a scrivere poesie perché il malinteso necessario può essere districato, sciolto o semplicemente convissuto con la forza del pensiero non esplicativo del verso.
Il verso chiede sempre e quando dà la risposta anche la nasconde, non la dà in maniera univoca.
Il poeta quando risponde non ha il coraggio della sua risposta perché la risposta data rischierebbe di essere immediatamente fagocitata dalla molteplicità delle risposte.
Nascondere la risposta è il modo di darle la possibilità di crescere; la risposta non è figlia di nessuno, se non del malinteso perché il malinteso è la sola risposta. Non cercare di sbrogliare la matassa è perciò l’unico modo per arrivarne a capo. Leggete i miei versi senza aspettarvi di trovarci niente e forse ci troverete qualcosa di interessante ma ricordatevi che io non sono già più lì.

> leggi un estratto
> compra il libro online


Giovanni Rossato è nato a Noventa Vicentina nel 1962. Laureato in Sociologia svolge la professione di insegnante nella scuola pubblica. Da sempre si interessa di Psicologia, Filosofia e Antropologia Culturale. Si è occupato di orientalistica e oggi, sulla linea tracciata da M. Auge, si interessa di Antropologia del Vicino e Sociologia della Surmodernità. Ha pubblicato opere poetiche in raccolte antologiche.


Giovanni Rossato
Passaggi

formato 11,5×16,5 cm. | brossura
isbn 9788899928322
pag. 64 | euro 9,90
target: appassionati di poesia

0 comments on ““Passaggi” / Giovanni Rossato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *