Iemme Edizioni

info

Questo libro è disponibile dal 23 ott 2017, ed è pubblicato nella collana Piano B.

tag

, , ,

“La Street art è illegale?” / Roberto Colantonio

colantonio_dirty_LOWL’accusa più antica mossa alla Street art è di sporcare, vandalizzare, di non essere, in definitiva, vera arte. Ma è ancora così? La Street art cresce di anno in anno in visibilità, impatto sociale e valore economico. Il recente processo di musealizzazione ha portato a interrogarsi sui caratteri distintivi e, a ritroso, sull’anima di questa nuova forma di comunicazione, trasversale e virale come poche.

Elemento contro e fattore aggregante, ad ogni turning point si torna al peccato originario della Street art: è un’arte illegale?

Questo libro per la prima volta in Italia affronta in presa diretta le tematiche dell’arte di strada nelle sue implicazioni legali: il suo rapporto con il diritto d’autore, i reati di Street art, lo scontro con la proprietà privata, il compenso dello Street artist. È tempo di bilanci per la Street art, espressione autoriale sempre più giuridicamente rilevante.

> leggi un estratto


Roberto Colantonio, avvocato e formatore, è iscritto all’Albo speciale della Cassazione. È membro della Commissione Atti atipici e nuove fattispecie negoziali dell’Ordine degli Avvocati di Napoli. Tra le sue pubblicazioni, la serie di Arte Condivisa – Art Sharing, la Guida fiscale del collezionista d’arte contemporanea e il Compendio di diritto d’autore. Cura il blog: www.lavoratorieimprese.com e il sito www.contrattidartista.it.


Roberto Colantonio
La Street art è illegale? Il diritto dell’arte di strada

formato 13,5×20 cm. | brossura
isbn 9788899928186
pag. 128 | euro 9,90
target: amanti della narrativa, del racconto breve