Tempora

Wall Water // Enzo Distinto

A cura di Valentina Apicerni 

Testi in catalogo di Davide de Blasio, Valentina Apicerni, Jimmie Durham e Angela Tecce

L’idrosfera di un pianeta, con le sue arterie, vene e capillari, e l’uomo che ne è ospite, da Oriente a Occidente è sempre stata deposta una corrispondenza tra il macrocosmo naturale e il microcosmo umano, eretti dall’equilibrio dei quattro elementi, in essenza e in materia.

L’elemento acqua si inserisce nella geografia terrestre donando forma ai mari, agli oceani, ai fiumi e ai laghi, costituendo talvolta la delimitazione del confine geopolitico tra un Paese e l’altro ma anche la via di attraversamento per migrazioni di popoli e per scambi di merci.

La Terra modellata nella forma dalla forza agente delle acque. Quella liquidità spartiacque tra economie e culture, che è l’egemonia degli Stati tra differenti ideologie e religioni, il blu che separa le Grandi Potenze dal Sud negli stessi Stati e del mondo. In alto e in basso: la posizione sulle carte geografiche indottrina sui rapporti di diseguaglianza tra i popoli, che sono alla radice dei conflitti, dei fiumi di sangue.

Le mappe hanno il potere iconico di plasmare i pensieri delle persone, la percezione che hanno della terra e dell’universo e da sempre hanno promosso modelli di realtà, siano essi delle visioni nazionaliste o delle proiezioni immaginarie.

Esse funzionano infatti come delle macchine usate non per rappresentare il mondo quale è, ma per creare altri tipi di realtà.

La ricerca di Enzo Distinto si riappropria di questa finzione, ribalta i punti cardinali delle immagini e le ricompone secondo altre coordinate figurative e simboliche, che danno vita a spazi inesplorati e in quanto tali ancora indomiti. La sovrapposizione di reale – luoghi esistenti – e immaginario – luoghi possibili – si riflette anche nella stratificazione dei piani di lettura: sono spazi mentali oltre che fisici.

“Nel mio lavoro la geografia ha un ruolo importante, la scomparsa utopica dei confini politici tra Paesi permette di visualizzare la terra come un unico grande continente, attraversabile liberamente da tutti”.

Enzo Distinto

FORMATO 24 x 28 CM | SPILLATO
ISBN  9788899928612 | PAG. 24 | EURO 10,00
DATA DI PUBBLICAZIONE: luglio 2020
TARGET: arte contemporanea, istallazione

0 comments on “Wall Water // Enzo Distinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *