Piano B

“La pensione dei liberi professionisti. Quale futuro?” / Giuseppe Guttadauro

guttadauro_isbnSono circa 1,5 milioni i lavoratori esonerati dall’obbligo assicurativo presso l’Inps, si tratta dei c.d. liberi professionisti (Avvocati, Notai, Ingegneri, Architetti, Commercialisti,
etc.) che producono il 7% del Pil italiano e che fondano la loro attività sul proprio rischio e capacità professionale, amministrando un patrimonio superiore ai cinquanta miliardi di euro. Il libro analizza, con un linguaggio semplice e chiaro, le caratteristiche delle principali Casse di previdenza autonome dei liberi professionisti: contributi, prestazioni e requisiti, sistema di calcolo della pensione, ricongiunzione, totalizzazione e riscatto, approfondendo gli aspetti più critici. Esempi numerici e analisi di singole casistiche aiutano il lettore a comprendere un “pianeta previdenziale” poco conosciuto e spesso trascurato, in uno scenario non sempre così avverso come sembra, perché le pensioni dei liberi professionisti non sono un miraggio ma un diritto concreto, a patto di conoscerne regolamenti e aspetti normativi.

> leggi un estratto
> compra il libro on-line


Giuseppe Guttadauro, si occupa da più di venti anni di tematiche legate alla previdenza obbligatoria e complementare ricoprendo il ruolo di consulente indipendente, formatore e progettista di corsi di formazione per conto d’intermediari finanziari e assicurativi.


Giuseppe Guttadauro
La pensione dei liberi professionisti. Quale futuro?

con una nota introduttiva di Pier Luigi Lattuada
formato 13,5×20 cm. | brossura
isbn 9788897776611 | pagg. 496 | euro 14,90
target: liberi professionisti, agenti di vendita, formatori banche e assicurazioni, consulenti del lavoro

0 comments on ““La pensione dei liberi professionisti. Quale futuro?” / Giuseppe Guttadauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *